In ricordo dell'amico  Antonio Atanasio  che è stato uno dei  migliori atleti  di pesca subacquea . Egli ci ha lasciato nel 1984 durante una battuta di   pesca    subacquea  a "Cala dell'ariga"  Solo qualche settimana prima, aveva partecipato al campionato italiano di pesca subacquea per società di Livorno,  insieme ad Angelo Piccinnu e Alberto Sechi. 

nella foto a lato,  Antonio che si riscalda al fuoco dopo una battuta di pesca invernale

***********************

 

 

 

 

 

 

Giuseppe Di Palma  giovanissimo e forte atleta cagliaritano, personaggio sempre sorridente,  talmente simpatico ed estroverso che fu ingaggiato dalla Corallo Sub di Alghero per partecipare al Festival del Tirreno di Favignana. Era veramente forte e sarebbe arrivato sicuramente ai vertici nazionali se non ci avesse  lasciato a causa dell'incidente durante una battuta di pesca in apnea nelle acque di Villasimius.

 

 

 

 

 

Il 24 gennaio 2008 Dopo lunghe sofferenze si è spento a Torino  Carlo Felice Sacco  "Cino". Espertissimo subacqueo, sommozzatore professionista, arrivò ad Alghero negli anni '70. Faceva parte di un  gruppo di  sommozzatori professionisti, che la Farosub , una società di Torino aveva inviato per eseguire dei lavori subacquei presso l'allora SIR di Porto Torres.  L'amore per Alghero gli fece mettere radici e da allora risiedeva stabilmente in città, così come altri di quel gruppo, vedi Settimio Cardone , e "Albertone" Cuniberti, anche lui scomparso qualche tempo fa. Eccellente apneista partecipò a diverse gare selettive per i campionati di pesca subacquea con il Gruppo Sportivo Corallo Sub.  Sempre con la Corallosub ottenne nel 1991 il brevetto di Istruttore Sportivo di immersione con Autorespiratore  FIPSAS - CMAS, e da allora ha sempre fatto parte attiva  della Scuola Federale di Immersione della Sezione provinciale FIPSAS di Sassarie ovviamente della Corallo Sub di Alghero.  Ma  un  esperto subacqueo  come lui non poteva resistere alla tentazione  della pesca del corallo. E' stato così protagonista di diversi documentari  sulla pesca del corallo, tra cui  "Corallo e Corallari",  di Roberto Barbieri,  e un  altro  prodotto per Geo & Geo da  Rai Due insieme  all'ex campione di pesca subacquea degli anni '60 Claudio Ripa.  La malattia contro la quale ha combattuto tenacemente lo costrinse a lasciare la pesca del corallo cedendo la barca e tutto l'armamento ad un altro pioniere della pesca subacquea , ex campione del mondo Massimo Scarpati. Nonostante tutto, quando ne aveva il tempo e le forze continuava ad ecercitare   il suo mestiere e eseguiva lavori subacquei,  (vedi i  recenti lavori  di sbancamento del  porto).  Triste destino quello dei  corallari,  attività molto rischiosa, lo stesso Cino  precedentemente aveva dovuto  assistere  impotente all'atroce morte del suo socio mentre risaliva da una immersione a 100 metri di profondità e aveva  fatto di tutto per salvarlo, rischiando follemente la propria vita, dopo aver iniziato da poco la lunga decompressione, usci'  dalla camera iperbarica adoperandosi fino all'ultimo per cercare di rianimare l'amico.  Aveva una cultura superiore alla media in ogni campo, era diplomato perito aeronautico, esperto pilota amatoriale, costruttore di ultraleggeri, nel suo laboratorio di via Vittorio Veneto era possibile vedere di tutto, dalle lezioni della scuola di immersione a quelle  di salvamento, dalla riparazione delle  attrezzature sub alla costruzione di  modelli di aereo che teneva con le ali smontate per ovvi motivi di spazio,  nel tempo libero era sempre nei campi di volo per ultraleggeri o per modellini radiocomandati a coltivare quest'altra sua grande passione. Generoso, carattere schivo ma sagace ed ironico, sempre critico per i mali e le ingiustizie del mondo.  Gli amici della Corallo sub lo ricordano con grande affetto e stima. Ciao Cino ..

.

 

 

Pasquale Di Tora

Presidente del Club il Gofo di Palermo, Ideatore e organizzatore del Festival del Tirreno, Gara Internazionale di Pesca in Apnea  poi trasformata in cacciafotosub, (oggi Safari fotosub).

Personaggio unico, chi lo ha conosciuto non puo' averlo dimenticato, ospitava chiunque con e senza seguito, anche a  sue spese, pur di essere ospitale con tutti, anche con coloro che approfittavano  spudoratamente di lui senza mai ricambiare. A  lui si potevano attribuire i piu' diversi aggettivi : Allegro,  divertente, imprevedibile, geniale, ingegnoso, leale, generoso, altruista, disponibile,  riconoscente, ma sopratutto Grande Amico. Una persona che per aiutare gli altri non esitava a trascurare la propria salute, ed è per questo che ci ha lasciati il  9 gennaio 2008, sottovalutando i postumi  di un apparentemente banale  intervento chirurgico.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

e nel 2009 ci ha lasciati Raffaele

Raffaele Foddai  

qui sopra durante il campionato italiano Videosub del 2007

 "Fefele"  Ideatore e fondatore della  Corallo Sub 

 1° presidente ( dal Febbraio 1973)